Conoscere il vino

Imbottigliamento / Tiraggio:

Tiraggio o messa in bottiglia è la fase del riempimento delle bottiglie per la seconda fermentazione. Dopo aver attentamente miscelato lieviti e zuccheri al vino che deriva dall'assemblaggio, le bottiglie vengono riempite e tappate col tappo a corona e ditale. Da qui prende avvio di presa di spuma dopo essere state ordinatamente accatastate. Dovranno passare almeno 2 anni dopo il tiraggio prima che un Franciacorta sia pronto!


Sboccatura: 

Ha lo scopo di eliminare il deposito formatosi nella bottiglia durante la presa di spuma e si effettua dopo la scuotitura. 
Il collo delle bottiglie capovolte viene immerso in una soluzione refrigerante a circa -25°C che congela circa 2 centimetri di vino e forma un ghiacciolo che il ditale rende più compatto. 
Il ghiacciolo così formatosi, contenente le spoglie dei lieviti (deposito), con l’apertura del tappo a corona viene espulso per l’effetto dell’elevata pressione all’interno della bottiglia così che il Franciacorta rimane perfettamente limpido.
La piccola quantità di vino e di spuma fuoriuscita, circa 10 ml, viene rabboccata con lo sciroppo di dosaggio e la bottiglia viene quindi tappata definitivamente col classico tappo a fungo.


Invecchiamento: 

Sui depositi o sui lieviti fase di affinamento del Franciacorta dopo il completamento della presa di spuma. Porta al vino caratteristiche dovute all’autolisi dei lieviti, con profumi evoluti e diversi da quelli originali del vino base. 
Questa fase arricchisce ulteriormente la struttura aromatica e gustativa del Franciacorta e dura per un minimo di 18 mesi che diventano almeno 30 per i millesimati e 60 per le Riserve.


Leggere l'etichetta:

Etichetta del Franciacorta

 

 

Etichetta Vino Fermo